Menu
HomeIstitutoPlessi

Plessi

Novara di Sicilia

Novara di Sicilia

Descrizione

Situato al confine tra i monti Peloritani ed i Nebrodi, il comune Novara di Sicilia sorge sulle pendici delle montagne dirimpetto alle antiche “Tindaris” e “Abacenum”, a valle dell’importante “Rocca Salvatesta”.

Il nome della cittadina deriva dal termine “Noa”, vocabolo di origine sicana, che significa “maggese”, ad indicare l’ingente produzione di frumento che caratterizzò il paese durante la colonizzazione greca.
A testimoniare le origini preistoriche del paese sono sia dei ritrovamenti nella contrada casalini, ove ebbe origine il primo nucleo abitativo, sia delle abitazioni scavate all’interno della “ Rocca Sperlinga” presso San Basilio, i cui reperti sono oggi custoditi nel museo regionale di Lipari.
Il comune è composto da tre frazioni: Novara, San Basilio e San Marco, e vanta una ricca produzione agricola di nocciole, noci, castagne, come anche di frutta di montagna e ortaggi.
Ugualmente importante per l’economia del paese sono gli allevamenti di bovini, ovini, suini e caprini, che hanno favorito lo sviluppo della produzione di prodotti caseari fra i quali, oltre alla ricotta e alle provole, emerge il “maiorchino”, un formaggio che recentemente ha avuto anche la D.O.P. e che potrebbe trainare economicamente e turisticamente il paese.

Ultima modifica il Venerdì, 06 Ottobre 2017 10:20

Leggi tutto: Novara di Sicilia

Mazzarrà S.Andrea

Descrizione

Mazzarrà S. Andrea sorge nell’entroterra del golfo di Patti, sulle pendici dei Peloritani. Il nucleo abitativo è situato su una collina a 100 metri s.l.m. e degrada verso una vallata alluvionale cinta da due torrenti. Il nome deriva dal greco Mazaròs, come era chiamato il vicino torrente. Solo nel 1862 fu mutato nell’attuale nome per disposizione del re Vittorio Emanuele II. Il territorio nel 500 appartComune di Mazzarrà S.Andreaeneva alla famiglia Giardina mentre più tardi divenne feudo degli Spadafora che lo fondarono come borgo nel 1653. L’attività economica predominante è stata da secoli la coltivazione degli agrumi e subito dopo quella più specialistica dei vivai, favorita certamente dal terreno pianeggiante, dalla grande ricchezza di acqua e da un buon micro-clima. Tutto questo ha fatto sì che l’economia locale vivesse periodi floridissimi. Mazzarrà, da sempre intesa come la “Città dei vivai”, negli ultimi anni ha subito la concorrenza dei paesi vicini che ne ha un po’ scalfito l’immagine di unicità del prodotto, danneggiando l’economia locale.
Monumenti importanti da ricordare sono: la Chiesa Madre dedicata alla Madonna delle Grazie - la cui festa si celebra ogni anno l’ultima domenica di agosto - costruita nel XVIII secolo e l’antichissima chiesa di San Giorgio, ristrutturata recentemente.

Ultima modifica il Venerdì, 06 Ottobre 2017 10:20

Leggi tutto: Mazzarrà S.Andrea

Fondachelli Fantina

Comune di Fondachelli Fantina

Descrizione

Fondachelli Fantina, situato a circa 650 metri s.l.m., sulle sponde del torrente Patrì, a metà strada tra il Mar Jonio e il mar Tirreno, è composto da diverse frazioni. Il territorio è interessante ed ancora integro ed offre infinite possibilità di interazione con esso. La strada di accesso percorre tutta la sponda sinistra del torrente “Patrì” e collega Fondachelli al vicino centro commerciale di Barcellona P. G. Il percorso offre paesaggi suggestivi e di incomparabile bellezza: Frascianida, piccola frazione sulla sponda del torrente, borgo ancora intatto ed abitato da poche famiglie; la montagna d’argilla di Rajù patrimonio delle Belle Arti; sculture naturali di pietra arenaria scolpite dallo scorrere dell’acqua in centinaia di anni; la valle degli oleandri.
Molte le attività che i ragazzi possono svolgere durante l’anno, coordinate dalla scuola, dalla parrocchia, dall’associazione socio-culturale-artistica: attività ludico-sportive nel polo sportivo provvisto anche di piscina; manifestazioni culturali e teatrali, sagre, concerti, mostre, mercatini, estemporanea di pittura e scultura, campus estivi gemellati con altri comuni.

 

Ultima modifica il Venerdì, 06 Ottobre 2017 10:22

Leggi tutto: Fondachelli Fantina

Furnari

Descrizione

Comune di FurnariIl Comune di Furnari sorge a 146 m. sul livello del mare, adagiato su una collina a nord-ovest del Monte Croce, estrema propaggine dei Peloritani. Il paesaggio al cospetto del Mar Tirreno e delle isole Eolie digrada dolcemente per 3 Km. verso la pianura racchiusa nel tratto di mare tra Capo Tindari e Capo Milazzo, nella quale si trova la frazione di Tonnarella. Il comune comprende anche le frazioni di Saiatine, S. Filippo e Condurso. Dista circa 4 Km dallo svincolo dell’autostrada A/20 di Falcone, a 54 Km. da Messina e a 200 Km. da Palermo. Il territorio si estende per 13,48 Kmq e confina con i comuni di Terme Vigliatore, Falcone e Mazzarrà S. Andrea.

La popolazione di Furnari è dedita soprattutto all'attività agricola che si basa sulla coltivazione della vite, dell'ulivo e numerosi impianti vivaistici. L'agricoltura è affiancata da fiorenti attività commerciali, artigianali, imprenditoriali e buona parte della popolazione è impegnata nel settore terziario; in genere lavora solo il capofamiglia, mentre la madre è casalinga. L’età media dei genitori oscilla tra i trenta e i quaranta anni con una minoranza al di sotto dei trenta; la loro scolarizzazione si colloca su un livello medio basso: la maggioranza non va oltre la licenza media.

Ultima modifica il Giovedì, 05 Dicembre 2013 15:28

Leggi tutto: Furnari

Tonnarella

Descrizione

La frazione di Tonnarella, originariamente dedita alla pesca, negli ultimi anni ha assistito ad un notevole sviluppo turistico grazie alla sua felice posizione sul mare, che ha favorito la nascita del complesso di Portorosa e di altri consistenti insediamenti edilizi ed alberghieri.
Il turismo ha portato a maggiori possibilità di occupazione giovanile, limitata però ai mesi estivi, infatti durante questo periodo numerosi locali e centri ricreativi funzionano e animano il paese. Tutto ciò ha incrementato le condizioni economiche della comunità che ha visto migliorare anche il suo livello culturale al punto che la maggioranza delle attività viene svolta nel settore terziario.

Tonnarella Beach

Ultima modifica il Venerdì, 06 Ottobre 2017 10:22

Leggi tutto: Tonnarella

Tripi

Comune di TripiDescrizione

Il comune di Tripi sorge su una collina dei Nebrodi a circa 500 metri s.l.m., in un suggestivo scenario che comprende il golfo di Tindari e le isole Eolie. Conserva i ruderi di un castello medioevale ricco di storia, di tradizione e di leggenda, che domina il centro abitato.

Si estende su una superficie di 54,37 Kmq. e dista dal capoluogo circa 250 km, 65 da Messina e 18 dal mare. Confina con i comuni di Falcone, Mazzarrà, Oliveri, Furnari, Novara di Sicilia, Basicò,Montalbano Elicona e Francavilla di Sicilia. Il comune comprende le frazioni di Campogrande, Casale e S. Cono, modesta borgata di pochi abitanti.

L’economia del Comune di Tripi si basa prevalentemente sulla pastorizia e sull’agricoltura anche se vigneti e uliveti vengono coltivati solo per uso familiare; l’artigianato è ormai scomparso. L’unico impianto sportivo è costituito da un campo di calcetto. La presenza di un ritrovamento archeologico relativo all’antica Abacena e la valorizzazione del castello medievale, stanno offrendo, ultimamente, opportunità di interesse turistico, che hanno favorito il sorgere di ristoranti, agriturismi e luoghi di ritrovo.

Ultima modifica il Venerdì, 06 Ottobre 2017 10:22

Leggi tutto: Tripi

Altri articoli...

Pagina 1 di 2

Inviaci una e-mail

Ai fini di migliorare i rapporti di comunicazione tra la struttura scolastica e tutti gli utenti che usufruiscono dei nostri servizi, abbiamo creato una contatto al quale poter porre tutti i vostri quesiti o suggerimenti. 

e-mail I.C. Novara di Sicilia

Vai all'inizio della pagina